di Donata Bonometti
EVENTI
museo arte quadri
cane gatto animali
diritti umani persone

NOI COSÌ

CON LO ZENZERO SI NUTRE LA CIVILTA'

testo di Donata Bonometti Zenzero ovvero fantasia sfrenata in cucina. Oramai lo metti e lo trovi ovunque: nel the e nel caffè , nella macedonia sulla carne e persino nella passata di zucca. Nei centrifugati, nelle torte, stufato con le lenticchie....108 per cento in piu di richiesta del mercato italiano nel 2017. Le proprietà sono innumerevoli. anti emetico e anti infiammatorio, anti nausea e una serie di anti che ve li andate a cercare sui siti specializzati. Certo è che dopo una abbuffata domenicale lo zenzero arriva in soccorso e facilita assai la digestione. E poi: candito è meglio di un bon bon. Siamo partiti cosi alla lontana parlando di un prodotto della terra che ha fatto irruzione

UNA FINESTRA OLTRE LA PAURA

testo di Ramon Fresta Qualche anno fa la fondatrice del Ceis di Genova , Bianca Costa, e l’allora responsabile dei servizi psichiatrici della ASL 3 , Luigi Ferrannini, fecero un sogno: aprire una comunità per minori con problemi psichiatrici, ma con una differenza rispetto a quelle esistenti; la scommessa era favorire il reinserimento nel tessuto cittadino quindi decisero che questo servizio dovesse essere in città e non decentrato. Nacque così, nel febbraio del 2010 la “Finestra sul Porto” in un’ala degli spazi occupati dal Ceis, Centro di Solidarietà, di Genova. Bianca non c’era più ma il suo sogno si era realizzato. "La “Finestra sul Porto” è una Comunità Terapeutica Riabilitativa resid

SCOLARI STRAPPATI DAI BANCHI

testo di Concetta Cintoli e Claudia Pellegri 1938-2018 Sono passati ottant’anni da quando il regime fascista promulgò le Leggi Razziali che furono l’anticamera di tanta sofferenza e strazio per migliaia di Ebrei italiani. La maggior parte di noi -che siamo nati dopo quei fatti, che li abbiamo studiati sui libri, o sentiti raccontare dai sopravvissuti, o visti nei film- ha giurato che mai avrebbe permesso che qualcosa di simile si potesse ripetere. Purtroppo non tutti. Uomini politici che parlano di “razza bianca” in periodo di elezioni, tifosi che usano l’immagine di una ragazzina morta in un lager per offendere gli avversari, o ragazzi che usano la parola “ebreo” per apostrofare un compagno

LA CAFFETTIERA DI NOME PIETRO

testo di Donata Bonometti Attivo nel quartiere della Maddalena, a Genova, nel centro storico, un portale per scambisti. No, niente equivoci. Ci si scambia oggetti ed è una sorta di economica circolante molto apprezzata da ambientalisti ed ecologisti. Ma anche da chi è stufo di buttare via soldi, di consumare. Si chiama Pietro” (www.sichiamapietro.net) nasce con l’intento di aiutare chi desidera “condividere uno stile di vita attento a consumi intelligenti”: il principio è quello di mettere in contatto diretto chi ha oggetti da cedere in prestito e chi ne è in cerca, in modo da evitare sprechi e recuperare allo stesso tempo un senso di comunità. Se un oggetto mi serve solo qualche volta, perc

MANDILLO, LO SCAMBIO DEI SEMI

testo di Donata Bonometti "Mandillu da gruppu" in lingua genovese "mandillu" significa fazzoletto e "gruppu" vuol dire nodo: si tratta di un grande fazzoletto di cotone solitamente di colore blu a quadri bianchi, con una rifinitura rossa. "Ogni contadino ne possedeva almeno uno e spesso lo portava con sé. Il mandillo era utilizzato per portare la spesa o il cibo nei campi, per andare a funghi, per trasportare frutta, tegami di torte, pani fino al forno per la cottura. I bordi del fazzoletto venivano annodati incrociandoli per poterlo agevolmente portare in mano o con un bastone sulla spalla." cit. Sergio Rossi - Parole per leggere luoghi - Montoggio 2004. Prende il nome di questo antico

QUANDO LE MEDICINE SONO FEMMINE

Tempo di influenze e di malanni invernali. Uomini e donne, in parte anche i bambini si curano tutti con le stesse medicine, aspirine, sciroppi, antibiotici quando serve e via dicendo. Ma non sempre dovrebbe esistere questa uniformità di cure. Queste terapie per tutti. Perchè lo sapete che esiste anche la medicina di genere? che molte ricerche hanno dimostrato che tra uomo e donna esistono importanti differenze, rispetto ai sintomi, all’ evolversi e alla prognosi di molte malattie, e quindi alle cure?' Ci sono diversi studi anche internazionali a dimostrarlo, c'è anche l'Istituto Italiano di Bioetica (una associazione di volontariato culturale con sede anche a Genova e già citato in questo

UNA CUFFIETTA TAGLIATA IN DUE

testo di Donata Bonometti Dentro un sacchetto di cotone c’è una medaglia tagliata in due. Dentro una busta ingiallita una cuffietta bianca bordata di rosa, ma con il nastrino spezzato. In un astuccio un rosario cui è stato tolto il crocefisso. Piccolo mondo antico di immenso strazio, dove al linguaggio degli oggetti, a questo rituale della divisione, è affidato il racconto di un abbandono e la speranza di una ricongiunzione. Mezza immaginetta rimaneva nelle tasche della mamma, l’altra mezza veniva consegnata alla balia o al bretotrofio che prendeva in cura il bimbo. Stessa sorte per un paio di orecchini, per un foulard, per la pagina di un libro con San Gerolamo, per un anello, cosicchè, se

IN FERIE,NEL PAESE DELLE PESTILENZE

testo di Donata Bonometti Roberto Ravera è un primario di psicologia clinica della Asl di Imperia. Dieci anni fa al seguito di un missionario che si occupava dei bambini soldato ha conosciuto la Sierra Leone e la sua gente e non l'ha piu lasciata. Meglio: continua a lavorare in Italia e nelle settimane di ferie se ne parte e va laggiù. Anche quando, alcuni anni fa, era in atto una feroce epidemia di Ebola, lui, Roberto Ravera, era là. Ha avvicinato l'orrore, bambini insieme ai maiali nel pantano, bambine vendute, bambini soldato che raccontano di aver sparato a donne incinte, estrarne il feto e lanciarlo. In Sierra Leone, paese con il piu alto tasso di mortalità infantile, con l'aiuto di

PACCO REGALO CON RANDAGINO

testo di Donata Bonometti Ora che si allontana la stagione dei cuccioli-strenna sotto l'albero (di cui una parte troppo spesso finisce scaricata in strada agli inizi delle vacanze estive....) vorrei dedicare del tempo affettuoso -senza entrare troppo nel dettaglio perchè è argomento vastissimo e richiederà altri post - alle numerose associazioni di volontari che si occupano degli animali abbandonati. Non voglio aprire un dibattito su certe realtà di presunto volontariato e che usano pessimamente soldi pubblici per contrastare il randagismo.. Parlerò di piccole storie che io ho incontrato lungo il mio cammino di "mamma" di cani. Che mi hanno coinvolto e in alcuni casi commosso. Personalmen

VADO IN VACANZA CON LE MAT

testo di Donata Bonometti Facciamo passare questi giorni incandescenti di turismo e programmiamoci qualche fine settimana d'inverno e di inizio primavera quando la pazza folla si sarà dileguata. Allora vorrei segnalarvi un ostello a Costa di Framura a pochi chilometri dalle Cinque Terre.... ma senza l'invasione un po opprimente delle Cinque Terre. Vorrei portarvi in questo borgo,a picco sul mare, che si snoda lungo una sola strada, medievale, (nella foto) con una schiera di case strette le une alle altre, fiori coltivati ovunque, una torre carolingia del nono secolo, una chiesa del XII secolo con un Bernardo Strozzi che firma la pala d’altare. In una di queste case - a un piano, con ram

Ultimi
post

CATEGORIE

ULTIMI POST

DATA

  • Facebook - White Circle
  • Instagram - White Circle

© 2107 Pieni di giorni

 Ci riserviamo il diritto di cancellare ogni commento che riteniamo inopportuno se non addirittura offensivo dichiarando fin d’ora che non ci riteniamo responsabili di affermazioni lesive nei confronti di terzi.