di Donata Bonometti
EVENTI
museo arte quadri
cane gatto animali
diritti umani persone

NOI COSÌ

MAMMA E FIGLIA, LAUREA INSIEME OLTRE IL BUIO

testo di Donata Bonometti Di Bebe Vio non ne esiste solo una. Di giovani, cui la vita ha messo davanti una pietra in cui inciampare e rialzarsi quasi rigenerati nella voglia di vivere, se ne incontrano e non ci commuove la disabilità ma l'immensa abilità di reazione. Cosi c'ero casualmente anche io alla laurea di una ragazza di 24 anni, disabile visiva da quando è nata e tuttavia campione paralampico sugli sci, già diplomata al Conservatorio in violoncello, gia assunta dalla Apple e dall'altro ieri laureata in Musicologia all'Universita di Pavia nella sede distaccata di Cremona, circondata da vetrine cariche di preziosi e antichi strumenti che lei non puo vedere ma sa suonare. Questa giovane

IL FASCINO DELLE ORTICHE DI SERRA

testo di Donata Bonometti Il festival fa riferimento alle ortiche rifacendosi al motto "gettare alle ortiche" . Abbandonare, dunque, non prendersi piu cura. E volendo invece comportarsi al contrario, con una filosofia di sostenibilità che è tanto di moda oggi, fortunatamente, ma va anche messa in pratica, con radici profonde.. quindi il festival “ Alle Ortiche ” significherà rigenerazione , ambiente , appunto sostenibilità e cultura .Il 21 e 22 settembre , l'evento, a ingresso gratuito, aprirà lo spazio delle Serre di San Nicola , con laboratori, musica, teatro e cinema all’aperto per parlare di ambiente, riciclo , sostenibilità , economia circolare , energie rinnovabili e cambiamento climat

LUNGO LA VIA DEL NEBBIOLO CHE NON C'E' PIU'

testo di Francesco La Spina C’era una volta il Nebbiolo della Val Brevenna. Sì, proprio il vitigno pregiato, oggi pregiata tipicità del Piemonte, una vera e propria ricchezza per alcuni piccoli borghi del territorio incassato che dalla Valle Scrivia sale verso l’Antola: Casottino, Cerreta e Carsassina, in particolare, in virtù della bella esposizione al solatio, potevano vantare una produzione di ottima qualità di un vino assai ricercato nell'ambito dell'economia chiusa che un tempo caratterizzava le zone attorno alla “montagna dei genovesi”. Oggi, certo un po’ malinconicamente, si possono scorgere tra la vitalba e le spine, le antiche piante di uva, ormai inselvatichite, che comunque resist

AL CEP, DOVE LA SCUOLA E' ANCHE FAMIGLIA

testo di Donata Bonometti I ragazzi di periferia guardano da sempre al centro della loro città come ad un viaggio, spesso esaltante, a volte faticoso, per la lontananza, anche di cuore, e comunque non sempre accorciata dai mezzi di trasporto, per esempio.. I ragazzi di periferia soffrono l'assenza di cinema, strutture sportive, luoghi di incontro e solidarietà in generale; c'è nei ragazzi di periferia e nelle loro famiglie una sorta di rassegnazione esistenziale che non li fa sentire parte della città. Eppure c'è una periferia, a Genova, con una foresta di palazzoni affacciati sul mare di Pra, cosiddetta Cep, (Centro Edilizia Popolare o Ca'Nova) che negli anni ha conosciuto vicinanza, proget

Ultimi
post

CATEGORIE

ULTIMI POST

DATA

  • Facebook - White Circle
  • Instagram - White Circle

© 2107 Pieni di giorni

 Ci riserviamo il diritto di cancellare ogni commento che riteniamo inopportuno se non addirittura offensivo dichiarando fin d’ora che non ci riteniamo responsabili di affermazioni lesive nei confronti di terzi.