di Donata Bonometti
EVENTI
museo arte quadri
cane gatto animali
diritti umani persone

NOI COSÌ

PER SALVARE I VILLAGGI DALLA FAME DA COVID

testo di Daniela Altimani Gaia è un battello coloratissimo e allegro, in passato era dipinto di giallo, ora è turchese , con il nome dipinto in bianco, rosso e verde, come la bandiera italiana. Sembra la barca di Braccio di Ferro. Invece è una “gaiola”, (nella foto) tipica imbarcazione fluviale dell’Amazzonia. All’inizio di maggio, tra pochi giorni Gaia salperà dal porto amazzonico di Santarem per una missione speciale : portare ceste alimentari con generi di prima necessità a 150 famiglie che abitano i villaggi di Nova Sociedade, Lago da Praia, Coroca, Sao Marcos, e Tucuma, disseminati lungo le rive del rio Arapiuns, grande affluente del Rio delle Amazzoni. Gli indigeni non possono più and

IN LENTO CAMMINO CONTRO IL VIRUS VELOCE

testo di Donata Bonometti Copio e incollo da Mountainblog che vi invito a visitare perchè un magazine indipendente che si occupa di comunicazione totale sulla montagna in modo assai efficace e coinvolgente. Prima dell'autoisolamento ha pubblicato il Decalogo della Compagnia dei Cammini. Per chi non lo avesse intercettato su internet ve lo propongo "Per non soccombere all’ansia, un antidoto antico ma sempre efficace è quello di immergersi nella natura e camminare nei boschi per ritrovare equilibrio, disintossicarsi, calmare la paura e ritrovare sé stessi" spiega in un comunicato la Compagnia dei Cammini, associazione di turismo responsabile dedita al cammino lento. Dunque l'auto-isolamento

BELLA CIAO NON IN PIAZZA, MA DAL BALCONE

testo di Stefano Villa La Liberazione senza piazze affollate, senza cerimonie partecipate. Un 25 aprile comunque sentito e vissuto perchè l'Anpi, l'associazione nazionale partigiani italiani,per sentirsi comunque uniti - nonostante le distanze imposte e nell’attesa di una grande manifestazione di festa e memoria quando di nuovo si potrà - invita tutti a cantare Bella Ciao dai balconi, alle15 del 25 Aprile. “Un momento corale – dice Massimo Bisca presidente provinciale di Genova e coordinatore ligure dell'Anpi – che a Genova la stessa mattina sarà accompagnato, rispettando le prescrizioni per la tutela sanitaria, dall’omaggio di una delegazione istituzionale con poche persone al Sacrario par

LA CAMPIONESSA CHE "FA SQUADRA" IN OSPIZIO

Due storie non di volontariato, visto che di operatori sanitari in forze si tratta, comunque di volontà d'aiutare a vivere gli altri, anche rischiando. Ne abbiamo sentite tante in queste settimane, ci siamo emozionati davanti a capacità di non deflettere mai davanti ad un spettacolo straziante che questa malattia obbliga a sopportare. Compresa la morte in solitudine alleviata da medici e infermieri che si sostituiscono ai figli nell'atto del congedo. La prima storia ve la racconto, brevemente, io. Una mattina di queste mentre guardavo Agorà, trasmissione d'attualità su Rai Tre, vedo la faccia bella e simpatica di una giovane donna intervistata da Sori. Ed è quella di Giulia Viacava, campio

LA NOTTE CHE PORTA CONSIGLIO ANTI-COVID

testo di Donata Bonometti La notte è lunga e spesso inquieta perchè anche lo scarso movimento del giorno la rende tale e perchè la mente, turbata da una quotidianità anomala, non riesce a rilassarsi. Oppure la notte è occupata da un sonno che a volte è ristoratore a volte via di fuga, voglia di non vedere il giorno che è troppo lungo, giorno cosi strano che modifica le nostre abitudini. Ci riferisce Dario Arnaldi, neurologo all'ospedale San Martino e consigliere dell'Associazione Italiana Medicina del Sonno "Cio' che stiamo riscontrando di piu tra chi ci chiede aiuto è l'incapacità di mantenere i ritmi, perchè sballa il modo di alimentarsi, non si fa movimento, c'è una generale disorganizzaz

LA' DOVE LA TERAPIA DELL'ABBRACCIO E' SOSPESA

t testo di Ramon Fresta Là dove la cura dell'abbraccio ora è negata. Parliamo di una comunità che si muove da 46 anni sul territorio genovese, per aiutare i giovani soprattutto, a superare un momento assai buio della loro vita. In questo momento quasi in concomitanza con l’Italia, che sta vivendo una tragedia, amplificata dalla overdose di notizie, aggiornamenti, approfondimenti e numeri, esposti con un linguaggio che assomiglia sempre più al reportage di una guerra. Le diverse comunità coinvolte,quella territoriale, quella medica, quella scientifica, la politica e quella economica si stanno adoperando, ognuna per la loro parte, per trovare una quadratura che sia soddisfacente per tutti; o

SU PER LE CREUSE SI INERPICA LA SOLIDARIETA

testo di Stefano Villa Comincia fra le 7 e le 8 del mattino e spesso finisce alle 10 di sera con le ultime consegne. È lunghissima, nel tempo crudo e pericoloso della pandemia, la giornata degli operatori sociosanitari della cooperativa che per l’Unione dei Comuni del Golfo Paradiso (Bogliasco, Pieve Ligure e Sori) portano i farmaci e la spesa al domicilio delle persone più anziane e dei nuclei familiari più fragili perché possano restare sempre a casa. Bogliasco oltre al borgo sul mare ha le frazioni sulla collina di Poggio Favaro, San Bernardo e Sessarego. Pieve si estende dalla costa a Pieve Alta e alla frazione Corsanico. Sori dal capoluogo marino si ramifica in otto frazioni sui versan

UNA SQUADRA DI PSICOLOGI PER GENITORI E BAMBINI

Un gruppo di psicoterapeuti, psicologi,pedagogisti,educatori si mette a disposizione gratuita di chi, genitori e figli, in questo momento vive la reclusione da coronavirus con disagio e difficoltà. A seguire una presentazione di Adriana Antolini che ha coordinato questa squadra al fianco delle famiglie. Adriana Antolini gia docente universitaria al Corso di Laurea in Psicologia, è stata primario psicologo psichiatrico nel Dipartimento di Salute Mentale della Asl 3 e maestra di una generazione di psichiatri. testo di Adriana Antolini Eccoci qui, allora, al vostro fianco, così come siamo e siamo stati capaci di esserlo, anche, con le nostre famiglie, i nostri amici e i nostri colleghi, nei

Ultimi
post

CATEGORIE

ULTIMI POST

DATA

  • Facebook - White Circle
  • Instagram - White Circle

© 2107 Pieni di giorni

 Ci riserviamo il diritto di cancellare ogni commento che riteniamo inopportuno se non addirittura offensivo dichiarando fin d’ora che non ci riteniamo responsabili di affermazioni lesive nei confronti di terzi.