Please reload

Please reload

APERICENA DAL GIRONE DANTESCO

 

testo di Donata Bonometti

"Non vorrei fare la figura di quello che si crede prima donna e chissà chi. Mi sono sempre considerato niente più di un decente insegnante come tanti (e meno di tanti che conosco)  per di più rottamato da un decennio. Ma dato che qualche ex alunno/a mi chiede,in questi giorni di quarantena obbligata,di fare qualcosa,mi sono scaricato Zoom(è semplicissimo,ci sono riuscito persino io) e posso,se a qualcuno fa piacere(e qualcuno fa finta di sicuro per consolare il vecchietto inoperoso)raccontare qualcosa. Si possono collegare dietro mio invito fino a cento persone per quaranta minunti. Quest'anno stavo facendo un corso sulle origini della lingua e della letteratura italiana. Ma posso anche tornare a qualche canto dantesco...."

Perchè il genovese professor Enrico Parodi, per anni insegnante di lettere in diverse scuole superiori genovesi concludendo la sua carriera al classico Colombo, è stato un insegnante che lascia il segno. Pensionato forzatamente una decina di anni fa dalla normativa, Parodi ha retto male questo allontanamento brusco e inaspettato dai suoi studenti, dall'aula, dalla letteratura amata e fatta amare. Mi ha raccontato che di notte spesso sognava di essere a scuola, un sogno che si trasformava in un incubo ricorrente. Insomma un dolore. Che il professore ha cercato di superare tenendo conferenze in giro per la citta a volte nella sua stessa ex scuola, di pomeriggio in palestra tra studenti non più suoi che lo cercavano e lo seguivano, anche se di lezioni curriculari non si trattava.

E poi ha cercato nella natura, nelle passeggiate solitarie, in mezzo alla neve o ai fiori, in sella alla bicicletta, un respiro profondo per la sua terza età ancora cosi vigorosa.

Su questo blog è stato uno delle prime presenze nell'ottobre del 2017 scrivendo un post in cui raccontava di sè e della sua relazione appassionata con la natura e cosi commentava "Questo mi regalano ancora gli anni della pensione e mi spingono ,come dice la Bibbia ,a “contare i giorni” perché sono preziosi e vanno vissuti con gratitudine".

In questi giorni in cui anche Parodi è costretto all'inattività, ha attaccato al chiodo temporaneamente ciaspole e scarpette da bici, ecco che si fa largo  l'idea di ritrovare Dante e di farlo ritrovare o meglio trovare a chi è chiuso in casa e necessita anche di argomenti culturali, di sapere, per evadere dall'ansia. E su facebook propone quasi con ritrosia questi incontri per qualche giorno dalle 18 per 40 minuti...in poche ore uno sciame di richieste di adesioni non solo dagli ex... . Dice il prof. " Fra l'altro ho pronte delle presentazioni power point che mentre parlo,si possono condividere sullo schermo delle persone collegate. Posso fare, con corredo di slides, una introduzione alla Commedia e i canti V,X,XIII dell'Inferno. Ma ho tante lezioni già pronte che posso riciclare. Ripeto,questa proposta è indirizzata agli ex alunni che mi hanno cercato per motivi diciamo cosi,affettivi...Non ho la pretesa di insegnare niente a nessuno. Se qualcuno ha voglia ne parliamo. Credo che si possa anche registrare il piccolo intervento e vederlo quando garba. magari faccio una prova con qualche cavia. Però ditemelo eventualmente per tempo cosi' mi faccio la barba".

E davanti all'incalzare di richieste per partecipare alle lezioni "Vedo con piacere che tanti hanno voglia di sentire il vecchietto raccontare qualcosa su Dante. Allora chiedo a tutti gli interessati di mandarmi o  su facebook o sulla mia mail enricoparodi@fastwebnet.it il loro indirizzo di posta perchè io possa mandare l'invito al meeting.Se riesco a capire come si registra lo faccio cosi' chi vuole può seguire liberamente quando può".

E aggiunge "Hanno aderito ex del Colombo, del Gobetti, del Deledda, davvero tanti e sono commosso, e sono coloro che ho incontrato nelle diverse tappe della mia vita di insegnante. Ci sono anche altri amici non di provenienza scolastica e qualche collega. Spero che siano indulgenti. Di voi miei ex non ho paura perchè siete da tempo vaccinati contro il virus del Parodi..."

E  cosi da stasera un apericena  da casa con Dante, parlando di lui come controfiura di Ulisse, come viaggiatore straordinario anche nel girone dell'amore dannato. Dal girone del virus ne usciremo piu consapevoli anche per queste salutari iniziative

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

ARCHIVE
RECENT POSTS
SEARCH BY TAGS
  • Facebook - White Circle
  • Instagram - White Circle

© 2107 Pieni di giorni

 Ci riserviamo il diritto di cancellare ogni commento che riteniamo inopportuno se non addirittura offensivo dichiarando fin d’ora che non ci riteniamo responsabili di affermazioni lesive nei confronti di terzi.